Gruppo
          per lo studio
        e la pratica
      della Spada
    del Tiro con l'Arco
  e delle Arti Tradizionali
Giapponesi

Iaido

iaido Lo Iaido è un'arte marziale giapponese. Originariamente chiamato Iaijutsu si è sviluppato sui campi di battaglia come alternativa al combattimento a cavallo con la naginata o lo yari nel caso questi si rompessero o andassero perduti durante lo scontro. Lo Iaijutsu è presente in molte scuole di scherma antiche come il Tenshin Shoden Katori Shinto Ryu che comprende la pratica della spada nel proprio programma di insegnamento ed addestramento.
Nel 1500 visse Hayashizaki Junsuke Shigenobu. Considerato comunemente il "padre" dello Iai, anche se non fu il primo a svilupparlo, egli raccolse esperienze e viaggiò per tutto il Giappone tramandando le sue conoscenze a un elevato numero di discepoli che divennero poi fondatori di molte delle attuali tradizioni di Iai sopravvissute nei secoli.

Nihonto Durante l'occupazione americana, successiva alla seconda guerra mondiale, furono bandite tutte le arti marziali. Tale provvedimento fu revocato nel 1953. Ai nostri giorni l'uso della spada non è più volto alla preparazione di guerrieri, bensì mira a stimolare nell'individuo il recupero di quelle doti di armonia, equilibrio fisico e psichico che le esigenze del vivere moderno hanno relegato nei reconditi recessi del proprio "io". Da qui il cambiamento del nome da Iaijutsu, Arte dell'estrazione della spada, a Iaido, Via dell'estrazione della spada, dove Via è inteso nel senso buddhista del termine.
Con la riapertura delle scuole di spada lo Iai venne ufficialmente annesso alla Z.N.K.R. (Zen Nihon Kendo Renmei - All Japan Kendo Federation) con un sistema di attribuzione di gradi e titoli uguale a quello impiegato nel Kendo. Date le differenze tra le diverse scuole antiche fu però difficile gestire l’ assegnazione dei gradi mancando un comune metro di paragone. L'unica ipotesi efficace fu quindi quella di sviluppare una nuova scuola di base che permettesse l'avvicinamento allo Iai e l'uniformità di giudizio per gli esami. Fu così che dodici Maestri tra i più importanti insegnanti di Iai svilupparono un nuovo sistema ispirandosi alla propria scuola antica e mediando tra i diversi stili. Un chiaro esempio di questo è il primo kata di Seitei Iai, Mae, dove dopo aver estratto e compiuto il primo taglio la spada si porta sopra la testa passando accanto all'orecchio anzichè andare direttamente verticale o passare accanto alla spalla come vorrebbero due diversi stili contrapposti.
Nel 1969 al Kyoto Taikai furono presentati i primi sette kata di Seitei Iai: Mae, Ushiro, Ukenagashi, Tsukaate, Kesagiri, Morotetsuki, Sanpogiri. Successivamente, nel 1981, furono aggiunti altri tre kata: Ganmenate, Soetetsuki, Shihogiri. Infine, nel 2000, altri due kata furono aggiunti: Sogiri e Nukiuchi.

Presso lo Yamabushi Shudan Dojo di Erba si praticano Seitei Iai e Muso Shinden Ryu, scuola antica originata dal clan Tosa, il cui sistema di Iai fu fondato da Hayashizaki Junsuke Shigenobu, il "padre" dello Iai. Lo Iai di Tenshin Shoden Katori Shinto Ryu viene praticato nelle serate dedicate alla disciplina stessa.

Miyazaki Kentaro Il maestro di riferimento dello Yamabushi Shudan Dojo è Miyazaki Kentaro. Nato nell'anno di Showa 25 (1950), professore nella Facoltà di Lettere dell'Università Junshin di Nagasaki. Quando era al quinto anno della scuola elementare comincia il Kendo nel Seibudo di Nagasaki. Mentre studia all'Università di Tokyo, oltre ad essere capitano della squadra di Kendo, comincia a praticare anche Iaido. Attualmente è Hanshi ottavo dan di Iaido. Nel novembre del 2007 è stato promosso sesto dan di Kendo.